Condividi

 
Attenzione! ATTENZIONE!

Quando clicchi sul pulsante "Ordina Ora" potrebbe non aprirsi la pagina con il riepilogo dei dati del libro scelto: questo dipende dal fatto che sul tuo pc non Ŕ installato un client di posta. Quindi, per completare l'ordine, devi inviare una email a: ordini@tulliopironti.it con i tuoi dati e quelli del libro scelto.
 

Passaggio per Scampia

Passaggio per Scampia

Franco Maiello, testimone della nascita e delle vicende del quartiere Scampia, è una sentinella della memoria di chi non si è rassegnato ad essere vissuto dalle dinamiche urbanistiche, politico-amministrative e sociali che hanno contribuito nei decenni a modellare in maniera più o meno funzionale e accettabile l’aggregato di un quartiere della periferia napoletana, ma se ne è fatto una ragione e una voce con l’osservazione e la riflessione critica, testimoniata anche da questa raccolta di testi, alla ricerca di un senso e di una normalità di vita “civile” negata dalla realizzazione di progettazioni urbanistiche e sociali che sono all’origine di un quartiere che non è solo – come in una sorta di “monopoli” – un aggregato di abitazioni più o meno civili assemblate orizzontalmente e verticalmente su quella spianata agricola che era “La Scampia”, ma un aggregato umano con i suoi bisogni per la riproduzione biologica, sociale e culturale degli abitanti e la costituzione a suo modo di una polis o di una comunità di vita.[…]


Franco Maiello
Formato:14x21
Pagg.190
88-7937-442-7
€ 14,00


Rispetto agli stereotipi diffusi dai media, di cui gli abitanti hanno sempre sofferto, e che ne fanno un caso sociologico da manuale dello “stigma” che è apposto volente o nolente su una determinata popolazione per alcune caratteristiche, i testi raccolti costituiscono e restituiscono una specie di mosaico con le luci e le ombre di questo puzzle che è Scampia, dove convivono socialmente parchi di civili abitazioni e lotti di case popolari, iniziative aggregative e culturali di eccellenza e gruppi di criminalità organizzata che controllano traffici e porzioni di territorio, monumentali edifici pubblici come la Municipalità con il Parco pubblico ma scarsa presenza e fiducia nelle istituzioni, cittadini napoletani e Rom sans papiers dei c.d. “campi nomadi”. Ma in queste pagine si ritrova anche un filo interpretativo che fa propria un’affermazione del Card. Sepe, Arcivescovo di Napoli, nel suo arrivo in città da Scampia: «Questo è il luogo dove il bene ed il male si combattono» e che risuona nelle conclusioni dell’Autore: «Qui il bene aumenta ogni giorno mentre il male non diminuisce».
(Dalla Prefazione di Domenico Pizzuti  s.j.)


Franco Maiello è nato a Grumo Nevano nel 1934. Vive a Napoli da circa cinquant’anni. Insegnante di scuola media in pensione, dedica da oltre venti anni gran parte del suo tempo libero ad attività di impegno sociale e culturale nel quartiere Scampia, dove attualmente abita.


lascia un commento
blog comments powered by Disqus