Condividi

 
Attenzione! ATTENZIONE!

Quando clicchi sul pulsante "Ordina Ora" potrebbe non aprirsi la pagina con il riepilogo dei dati del libro scelto: questo dipende dal fatto che sul tuo pc non installato un client di posta. Quindi, per completare l'ordine, devi inviare una email a: ordini@tulliopironti.it con i tuoi dati e quelli del libro scelto.
 

Fuga da Napoli

Fuga da Napoli

Grumpy è il nome di uno dei sette nani, in italiano Brontolo.
Ma è anche il nome di un ragazzo come tanti altri, di origine brasiliana, che viene adottato in tenera età da una coppia di napoletani.
In una città come Napoli, così caotica e al di fuori di ogni schema, ma anche affascinante e ricca di sorprese, la vita di Grumpy cambia radicalmente. Questo libro racconta in modo efficace e coinvolgente la sua vicenda difficile e contraddittoria, dalle prime esperienze sessuali con le prostitute e i trans, fino al suo primo amore; dalla folgorazione della passione per il cinema e dalla conseguente decisione di studiare per diventare regista fino ai contatti con la criminalità organizzata.
Ma pur muovendosi in ambienti a rischio e tra personaggi sinistri, il protagonista non perde mai la sua forte volontà di riscatto e la speranza in un futuro migliore.


Daniel Jovovanovich

Formato:14x21
Pagg.130
88-7937-391-9
€ 10,00


Daniel Jovovanovich è nato a Salvador de Bahia in Brasile nel 1984. Vive tra Napoli e Roma. Ha studiato regia sotto la direzione artistica di Giuseppe Ferrara. È critico cinematografico per la rivista «Filmaker’s Magazine» e ha collaborato con i quotidiani campani «Cronache di Napoli», «Roma» e «Napoli più». È autore di lungometraggi e corti girati in digitale, di due saggi cinematografici, Giuseppe Ferrara: il cinema della verità (Studio Editoriale Gordini, 2006) e Applicazioni del cinema sul bambino (Edizioni Falsopiano, 2007), di tre romanzi che compongono la “trilogia dell’adolescenza”: Cani arrabbiati (De Rocco Edizioni, 2007), Little Girl Soldier (Studio Editoriale Gordini, 2007) e Tokay (Tullio Pironti, 2008).


lascia un commento
blog comments powered by Disqus