Condividi

 
Attenzione! ATTENZIONE!

Quando clicchi sul pulsante "Ordina Ora" potrebbe non aprirsi la pagina con il riepilogo dei dati del libro scelto: questo dipende dal fatto che sul tuo pc non installato un client di posta. Quindi, per completare l'ordine, devi inviare una email a: ordini@tulliopironti.it con i tuoi dati e quelli del libro scelto.
 

ELOGIO DELLA DONNA AVVOCATO

ELOGIO DELLA DONNA AVVOCATO

«Senz’intenzione di farmi galante cicisbeo, affermo che incontreremo non poche donne giuriste d’ingegno grande e nuovo, che possedevano i primi segni del valore: personalità, sentimento tenace dell’indipendenza, senso di responsabilità. Donne che non vollero vivere né arrivare al di sopra della mischia strofinandosi ai panni altrui, e viceversa seppero affrontare con sublime coraggio e razionalità cartesiana gli smarrimenti, i pericoli, le difficoltà, gli spasmi della solitudine, per smascherare i bricconi e dire il fatto loro agl’imbecilli […]


Salvatore Maria Sergio
Formato:Formato 110 x 180
Pagine 44
978-88-7937-727-0
€ 3,90


Così, il 5 aprile 1965, per prime, in otto – Letizia De Martino, Ada Lepore, Graziana Calcagno Pini, Raffaella D’Antonio, Maria Gabriella Luccioli, Annunziata Izzo, Giulia De Marco, Emilia Cappelli – subito mostrando grandi doti culturali e non misurabile impegno tecnico, indossarono la toga di magistrato…».

Cosa accade quando, sul palcoscenico del teatro della giustizia, tra principi del foro e azzeccagarbugli, appaiono le donne?
Con una lingua che richiama Lo cunto de li cunti, ma anche certe fiabe di ser Giovanni Fiorentino, o Le piacevoli notti di Giovan Francesco Straparola, Salvatore Maria Sergio ripercorre, con leggerezza e ironia, l’itinerario, sovente tormentato, che ha portato le donne nelle aule dei tribunali.

Salvatore Maria Sergio, avvocato di notorietà nazionale, è stato cofondatore e segretario generale dell’Unione delle Camere penali italiane.
Medaglia d’oro al Merito forense.
Vincitore del Premio di diritto penale “E. Botti” e del Premio di eloquenza “N. Amore”.
Giornalista, per due bienni consigliere dell’Ordine nazionale.
Elzevirista, critico letterario e inviato del quotidiano «Roma».
Laureato alla Scuola Superiore di Studi Islamici dell’Istituto Universitario “L’Orientale” di Napoli, ha al suo attivo una vasta produzione scientifica nel campo del diritto musulmano e della letteratura araba. Relatore in congressi e convegni internazionali di Islamistica, nel 1989 ha ottenuto il “Prix Valadier”.
Per l’editore Colonnese ha pubblicato Storia minima del nobilissimo giuoco degli scacchi (1972), Viaggiatori, medici e letterati arabi a Napoli e nel Mezzogiorno (1992) e Donne in toga. Dal tempo di Roma antica al tempo nostro (2009). Per G.G. Adria, Mazara del Vallo, coautore di Rachid Boudjedra un grande scrittore algerino (1987).
Con l’editore Pironti ha già pubblicato il volumetto Processo al processo. Giambattista Vico non può vincere (2013) e, per la collana Elogi, il fortunato Elogio dell’avvocato (2007).


lascia un commento
blog comments powered by Disqus