Condividi

 
Attenzione! ATTENZIONE!

Quando clicchi sul pulsante "Ordina Ora" potrebbe non aprirsi la pagina con il riepilogo dei dati del libro scelto: questo dipende dal fatto che sul tuo pc non installato un client di posta. Quindi, per completare l'ordine, devi inviare una email a: ordini@tulliopironti.it con i tuoi dati e quelli del libro scelto.
 

ELOGIO DEL RECUPERO

ELOGIO DEL RECUPERO

Quasi un delirio


«R.R.R. Reparto Recupero Rottami. Così era denominato uno dei più isolati reparti della Caserma della Scuola di Artiglieria Controaerei di Sabaudia, dove ho subito, ormai tanti anni fa, il servizio militare. Avevo il compito di distribuire l’ordine del giorno, stampato con un decrepito e indisciplinato ciclostile, mansione che svolgevo prendendomela abbastanza comoda, salvo accelerare quando arrivavo alle ultime consegne. Allora mi prendeva la fregola di far presto per non trovare una fila troppo lunga alla mensa.


Mauro Giancaspro
Formato:110x180
Pagg.50
978-88-7937-692-1
€ 3,90


Dovendo soddisfare il bisogno di alimentazione che in quel periodo – sarà stata la tristezza del luogo, sarà stata la disciplina degli orari fissi – era assai impellente e mi portava a divorare le schifezze che ci propinavano, non ho mai rischiato di perdere tempo a chiedere quali mai rottami recuperassero in quel posto. A giudicare, però, dall’aspetto marziale e severo dell’ufficiale che vi era preposto, pensai dovesse trattarsi di recupero assai importante. A quella prima idea di recupero se ne sono aggiunte, nel tempo, molte altre, anche quelle connesse alle noie della burocrazia di ufficio – come il recupero dei ritardi e dei permessi – e alla trepidazione di quello calcistico: soffertissimo e diabolico numero di minuti che separa lo scoccare del 90º minuto dalla fine reale della partita, fatto di patemi, di tensione, di speranza. Insomma ho capito, dopo l’esperienza del servizio militare, e dopo quella dell’impiego pubblico e del tifo, che moltissima parte della nostra esistenza e delle gioie e dei dolori, che la rallegrano o la rattristano, sono direttamente collegate al recupero […]». Dallo spazio del recupero al recupero dello spazio. Dal recupero della memoria alla memoria del recupero. Dalla magia di un verbo a quella di un’amicizia ritrovata. Mauro Giancaspro ci regala una nuova perla, accompagnandoci in un delizioso viaggio attraverso i mille significati di una parola.

Mauro Giancaspro Bibliotecario, e non solo. Uomo di passioni. Spirito inquieto. Scrittore irriverente. Intellettuale atipico. Sognatore irrecuperabile. Il suo entusiasmo ci invita a recuperare tutto quello che negli anni abbiamo perso: oggetti, ricordi, delusioni, amicizie, in una parola, la gioia della vita.


lascia un commento
blog comments powered by Disqus