Condividi

 
Attenzione! ATTENZIONE!

Quando clicchi sul pulsante "Ordina Ora" potrebbe non aprirsi la pagina con il riepilogo dei dati del libro scelto: questo dipende dal fatto che sul tuo pc non installato un client di posta. Quindi, per completare l'ordine, devi inviare una email a: ordini@tulliopironti.it con i tuoi dati e quelli del libro scelto.
 

LA CITTA' DI FRONTIERA

LA CITTA' DI FRONTIERA

Poesie

«… La città di frontiera occulta la metafora di una realtà mentale frontaliera, la sensazione di vivere in un limite, ma è anche l’immagine di una realtà fisica: la città che attraversa il libro è un ibrido tra Algeciras, la città della mia infanzia e della mia adolescenza, con i suoi moli, il suo porto, le sue darsene, il suo transito, la sua luce resa incostante dal vento di levante, e la Málaga, misteriosa e pericolosa, che a quei tempi vivevo, le strade che percorrevo ogni sera quando tornavo dal lavoro, i ponti che attraversavo».

Da Appunti su una cronologia poetica, Rosa Romojaro


Rosa Romojaro
A cura di Encarnacin Snchez Garca
Traduzione di Annarita Ricco
Formato:14x21 Pagg.108
978-88-7937-533-7
€ 10,00


«Il volume che il lettore ha fra le mani, è il medesimo che consacrò definitivamente Rosa Romojaro negli ambienti poetici della Spagna democratica, fra gli anni Ottanta e Novanta del secolo scorso. Si tratta di un canzoniere dedicato al rapporto di un soggetto con una frontiera vista come segno della perdita di identità, come confine di un territorio che è temporale piuttosto che spaziale. Un soggetto poetico dedito alla gestione della propria vocazione scrittoria e preda di una solitudine che trova un alveo confortante soltanto nella “forma”, modellatrice della sua avventura umana: in ultima analisi, soltanto nel rigore delle forme strofiche. La presenza di un soggetto “personale” è fondamentale in tutta la raccolta: è il perno intorno al quale ruota la struttura del libro, il dato che assicura una rarefatta epicità a questa poesia».

(dalla Postfazione di Encarnación Sánchez García)

Rosa Romojaro , Algeciras, Cádiz), poetessa e scrittrice, insegna Teoria della letteratura e Letteratura comparata all’Università di Málaga, città in cui abita da anni

Ha pubblicato diverse raccolte di poesie contemporanea: Secreta escala (1983), Funambulares mar (1985), Agua de Luna (1986), La ciudad fronteriza (1988), il romanzo Páginas amarillas (1992), e i saggi Lope de Vega y el mito clásico e Funciones del mito clásico en el Siglo de Oro (entrambi del 1998). I suoi libri Zona de varada (2001) e Poemas de Teresa Hassler (2006) hanno vinto i premi «Ciudad de Salamanca» e «Jaén de Poesía» rispettivamente.

Nel 2010 ha ricevuto il «Premio Internacional de Poesía Antonio Machado». Scrive di critica letteraria in giornali nazionali e andalusi ed è membro delle Reales Academias di Córdoba e di Antequera.

Encarnación Sánchez García , insegna Letteratura Spagnola all'Università degli Studi di Napoli "L'Orientale"

È autrice di numerose pubblicazioni sulla prosa e la storia della lingua dei Secoli d'Oro, e negli ultimi anni ha dedicato speciale attenzione all'editoria in lingua spagnola a Napoli durante i secoli XVI e XVII.

Come modernista ha pubblicato saggi sui fratelli Alvarez Quintero, Antonio Machado, Federico García Lorca, e su alcuni poeti contemporanei.


lascia un commento
blog comments powered by Disqus