Condividi

 
Attenzione! ATTENZIONE!

Quando clicchi sul pulsante "Ordina Ora" potrebbe non aprirsi la pagina con il riepilogo dei dati del libro scelto: questo dipende dal fatto che sul tuo pc non installato un client di posta. Quindi, per completare l'ordine, devi inviare una email a: ordini@tulliopironti.it con i tuoi dati e quelli del libro scelto.
 

IN CERCA DI SPECCHI

IN CERCA DI SPECCHI

«Benvenuti tra i rifiuti / non vi cacceremo via»
Fausto Rossi, 1978

In cerca di specchi è un romanzo scritto negli anni Settanta. Scoperto da Tullio Pironti, viene presentato con una veste grafica molto caratterizzata che rievoca stili e immagini di quegli anni.


Guido Costello
Formato:105x08
Pagg.162
88-7937-462-1
978-88-7937-462-0
€ 14,00


Anche il formato e il confezionamento sono particolari e ne fanno un libro unico e interessante anche da vedere e sfogliare. Ambientato negli anni Settanta, In cerca di specchi si muove nella provincia veneta, sui passi di due giovani, Caproni e Antonio, che stanno finendo il servizio militare.

Caproni è geniale, sognatore, un po’ pazzo.
Antonio è più pragmatico, concreto, triste. La naja è un passaggio obbligato che fa da sfondo a un pezzo di vita. Sono entrambi “cuccioli” del ’68, che però hanno vissuto in modo marginale, più emotivo che politicizzato. Quello che accade sono le loro vite e le loro scelte, che si sviluppano insieme e parallele, nell’arco di qualche mese. La loro volontà è di essere autonomi, liberi e leali con le proprie scelte di vita, in una realtà che sta ormai sgretolando i loro sogni di rivoluzione.
I percorsi hanno approdi diversi: la ricerca di un quotidiano monotono e difficile, ma coerente (come farà Antonio, che si è innamorato di Angela: borghese, disincantata, sognatrice); una scelta più radicale (come farà il loro amico Dodo, che passerà dal violino bene accordato al “mitra lucidato”); o il rifugio in una vita di piccolo successo economico (come farà Caproni).

Il romanzo consente uno stimolante ritornare indietro nel tempo, riscoprendo il linguaggio, le ingenuità, lo stile di vita di un periodo complesso della nostra storia recente.
Guido Costello, è lo pseudonimo del titolare di uno studio pubblicitario. In cerca di specchi è la sua opera prima.


lascia un commento
blog comments powered by Disqus